Scopri le meraviglie di Bari: Cosa vedere nella città dei trulli

Cosa vedere a Bari

Bari, una città incantevole situata sulle coste del Mar Adriatico, offre una vasta gamma di attrazioni e luoghi da visitare. Conosciuta per la sua architettura affascinante, la città vecchia, chiamata “Bari Vecchia”, è sicuramente il punto di partenza ideale per immergersi nell’atmosfera unica di questa città.

Una delle principali attrazioni di Bari Vecchia è la Basilica di San Nicola, uno dei luoghi di culto più importanti per i fedeli cattolici. Qui si può ammirare l’imponente facciata in stile romanico e visitare la cripta, che ospita le spoglie di San Nicola, patrono della città.

Passeggiando per le stradine pittoresche di Bari Vecchia, si possono scoprire anche gli antichi palazzi nobiliari come il Palazzo Sedile, che ancora oggi ospita importanti eventi culturali. Non lontano da qui, si trova Piazza del Ferrarese, una piazza vivace con numerosi bar e ristoranti che offrono specialità gastronomiche locali, come le famose orecchiette.

Inoltre, non si può visitare Bari senza fare una passeggiata lungo il lungomare, conosciuto come “Il Lungomare Nazario Sauro”. Qui si può respirare l’aria salmastra del mare e ammirare la splendida vista sulla costa adriatica.

Infine, un consiglio prezioso è quello di dedicare del tempo al Castello Svevo, un’imponente fortezza che domina la città vecchia. All’interno, si può visitare il Museo della Città, che racconta la storia di Bari attraverso reperti archeologici e opere d’arte.

In sintesi, visitare Bari significa immergersi in un’atmosfera unica, tra storia, cultura e bellezze architettoniche. Non dimenticate di scoprire le sue tradizioni enogastronomiche e di perdervi tra le vie affascinanti di Bari Vecchia. Cosa vedere a Bari? Tutto questo e molto altro ancora!

La storia

La storia di Bari risale a tempi antichissimi e la città ha attraversato diverse epoche, influenzate da dominazioni e conquiste. Fondata dai Peuceti, un’antica popolazione indigena, Bari divenne poi una colonia romana nel III secolo a.C. Durante il periodo romano, la città conobbe un periodo di prosperità, grazie all’importante porto che favoriva gli scambi commerciali.

Successivamente, Bari fu conquistata dai Goti, dagli Ostrogoti e dai Bizantini, che hanno lasciato tracce indelebili nella sua architettura. Durante il periodo normanno, Bari raggiunse il suo massimo splendore, diventando una delle città più importanti del Regno di Sicilia. È in questo contesto che si sviluppò la figura di San Nicola, che divenne il patrono di Bari e attirò pellegrini da tutto il mondo.

Nel corso dei secoli, Bari subì varie dominazioni, tra cui quelle degli Svevi, degli Angioini, degli Aragonesi e dei Borboni. Durante il periodo borbonico, Bari subì un’importante ristrutturazione urbanistica, che portò alla creazione di nuove strade e piazze, come il lungomare e Piazza Umberto I.

Durante la Seconda Guerra Mondiale, Bari subì gravi danni a causa dei bombardamenti alleati, ma riuscì a ricostruirsi rapidamente, diventando una delle città più importanti del sud Italia.

Oggi, Bari è una città moderna e vivace, che unisce il fascino del suo passato storico con il dinamismo di una città contemporanea. Cosa vedere a Bari? Oltre alle sue meraviglie storiche, come la Basilica di San Nicola, il Castello Svevo e il Palazzo Sedile, non dimenticate di visitare il suo lungomare mozzafiato e di degustare le prelibatezze della sua cucina, come le orecchiette e il polpo alla pignata.

Cosa vedere a Bari: quali musei vedere

Se stai pianificando una visita a Bari, non puoi perderti l’opportunità di esplorare i numerosi musei che la città ha da offrire. I musei di Bari offrono una vasta gamma di esposizioni che spaziano dalla storia antica alla cultura contemporanea, offrendo ai visitatori una panoramica completa della ricca eredità di questa affascinante città.

Uno dei musei più importanti di Bari è il Museo Archeologico Nazionale di Bari, situato nel cuore della città vecchia. Qui puoi ammirare una vasta collezione di reperti archeologici che risalgono all’antichità, tra cui sculture, ceramiche e monete provenienti da diverse epoche e culture. Questo museo ti permetterà di fare un vero e proprio viaggio nel tempo, scoprendo la storia della regione di Bari sin dai tempi più antichi.

Un altro museo da non perdere è il Museo Civico di Bari, situato all’interno del Palazzo Simi, un antico palazzo nobiliare. Qui puoi ammirare una vasta collezione di opere d’arte, tra cui dipinti, sculture e oggetti d’arte sacra. Il museo offre anche mostre temporanee che esplorano temi contemporanei legati all’arte e alla cultura.

Se sei interessato alla cultura e alla tradizione pugliese, non puoi perderti il Museo delle Genti di Puglia. Situato all’interno del Castello Svevo, questo museo ti offre un’immersione completa nella vita e nelle tradizioni della regione di Puglia. Puoi ammirare costumi tradizionali, strumenti musicali, oggetti artigianali e molto altro, il tutto esposto in un ambiente suggestivo.

Infine, se sei un appassionato di arte contemporanea, non puoi perderti la Galleria d’Arte Moderna “Aldo Moro”, situata all’interno del Palazzo della Provincia. Qui puoi ammirare opere di artisti contemporanei locali e internazionali, che rappresentano la diversità e la vitalità del panorama artistico contemporaneo.

Cosa vedere a Bari? Oltre alle sue bellezze storiche e culturali, i musei di Bari ti offriranno l’opportunità di approfondire la storia, l’arte e la cultura della città e della regione circostante. Non dimenticare di includere una visita ai musei di Bari nel tuo itinerario e preparati a immergerti nella ricchezza della sua eredità culturale.